I localizzatori Gps per tracciare auto, moto e bici

0
142
trinagolazione gps

Il Gps lo conosciamo ormai tutti. E’ l’acronimo di Global Positioning System, un sistema di navigazione satellitare composto da almeno 24 satelliti.Ai??Il GPS funziona in qualsiasi condizione meteorologica, in qualsiasi parte del mondo, 24 ore al giorno, senza costi di abbonamento o di configurazione.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti originariamente mise in orbita i satelliti per uso militare, ma furono resi disponibili per uso civile negli anni ’80. Questo sistema lo abbiamo conosciuto dapprima con i navigatori per auto, il famoso Tom Tom, A? poi arrivato sugli smartphone. E’ molto utile per avere la posizione esatta di dove ci troviamo oppure di dove si trova un oggetto.
Oggi parliamo dei localizzatori Gps che si possono montare su auto, moto, biciclette, ma anche parche, bus o su qualsiasi altri mezzo di locomozione. Il motivo per cui vengono usati A? chiaro, sapere sempre dove A? la nostra auto, in modo particolare per recuperarla in caso di furto.

Controllare un veicolo che viene dato ad un amico, ad un parente, sapere l’esatta posizione dell’auto usata data ad un figlio, ma anche sapere la velocitAi?? che sta percorrendo. Insomma uno straordinario attrezzo da usare tutti i giorni.

I localizzatori gps economici costano dai 30 a 50 euro, sono piccoli quanto un accendino e si nascondono facilmente all’ interno di un auto, nel sellino di una moto o di una bici. Hanno autonomie anche di settimane e sono dotati di sim card per essere interrogati. Componendo un sms verso il numero del telefono della sim card che A? montata possiamo sapere una marea di informazioni. Oppure A? il localizzatore gps che, dotato di sensore di movimento, ci avvisa se l’auto viene mossa. Un ottima maniera per avere un antifurto satellitare a basso prezzo.

I localizzatori GPS di oggi sono estremamente precisi, grazie al loro design multicanale parallelo. Sono pronti a bloccare i satelliti quando vengono accesi per la prima volta. Mantengono un blocco di rilevamento in una fitta copertura di alberi o in ambienti urbani con edifici alti. Determinati fattori atmosferici e altre fonti di errore possono influire sulla precisione dei ricevitori GPS, ad esempio gallerie o garage che si trovano sottoterra. In queste situazioni i localizzatori inviano un SMS con l’ultima posizione di aggancio del satellite, possiamo quindi sapere in che punto l’auto A? entrata in una galleria oppure all’ interno di un garage sotterraneo.

I fattori che possono influenzare il segnale GPS sono:

Ritardi della ionosfera e della troposfera: i segnali satellitari rallentano mentre attraversano l’atmosfera. Il sistema GPS utilizza un modello integrato per correggere parzialmente questo tipo di errore.

Segnale multipath: il segnale GPS puA? riflettere su alcuni oggetti come edifici alti o grandi superfici rocciose prima che raggiunga il ricevitore, ciA? fa crescere il tempo di viaggio del segnale e causerAi?? errori.

Errori di clock del ricevitore: l’orologio incorporato di un ricevitore potrebbe presentare lievi errori di temporizzazione perchAi?? A? meno preciso degli orologi atomici sui satelliti GPS.

Errori orbitale: la posizione indicata dal satellite potrebbe non essere accurata.

Numero di satelliti visibili: piA? satelliti un ricevitore GPS A? in grado di “vedere”, migliore A? la precisione. Quando un segnale A? bloccato, A? possibile che si verifichino errori di posizione o, eventualmente, nessuna lettura della posizione.