Difesa in casa – meglio una pistola o un fucile

0
540

Difesa in casa: meglio una pistola o un fucile
Per chi volesse munirsi di un’arma a fuoco per la difesa della propria abitazione A? importante chiarire innanzitutto che avere in casa un’arma da fuoco non significa poterla usare e aprire il fuoco contro chiunque violi la vostra proprietAi??. Si ricordi sempre che la difesa deve essere proporzionata all’offesa e che l’eccesso di legittima difesa A? punito dalla legge.
In ogni caso quando si maneggia un’arma a fuoco, carica o scarica che sia, l’attenzione deve essere massima. Vale sempre la regola di presumere che un’arma sia sempre carica (anche quando si A? certi del contrario). Un detto popolare potrebbe aiutarvi a tenerlo presente: “Sapete qual A? l’arma piA? pericolosa? L’arma scarica!”
Non si deve mai puntare un’arma contro di voi nA? contro un’altra persona, anche se A? scarica, senza caricatore inserito e con tutte le sicurezze azionate. E attenzione a non sparare contro un presunto ladro che si rivelasse in seguito un vostro familiare o amico(purtroppo sono fatti accaduti realmente). Seguite inoltre questi pochi consigli elencati qui sotto che eviteranno spiacevoli incidenti:

– tenere l’arma in luogo sicuro ma facile da raggiungere e possibilmente chiuso a chiave (la cosa tra l’altro A? obbligatoria per legge) e non alla portata dei bambini, le munizioni dovrebbero essere tenute in luogo diverso dall’arma.
– tenete sempre l’arma in sicura.
– conoscete la vostra arma, utilizzatela al poligono almeno alcune volte all’anno.
– non date in escandescenza se qualcuno vi si introduce in casa di notte. Nervi saldi e sinceratevi di non sparare per sbaglio, senza che sia necessario.
– scegliete con cura l’arma da acquistare.

Nell’acquisto di un’arma bisognerebbe tenere in considerazione: il tipo (fucile o pistola), il calibro, il modello, il tipo di automatismo, l’affidabilitAi?? e la precisione.

Fucili
Se si intende acquistare un fucile per difesa personale sono da escludere sicuramente quelli a canna rigata di grande precisione ma di enorme ingombro. Tra i fucili a canna liscia ne esistono alcuni pensati appositamente per la difesa personale o in dotazione alle forze speciali tra i quali, ad esempio, il Benelli M1 e il Franchi SPAS 12-15. I fucili per difesa personale sono di ingombro ridotto, maneggevoli, adatti a muoversi in casa, con ampia capacitAi?? del serbatoio, intorno ai sei – sette colpi, con possibilitAi?? di applicare torce o altri accessori.
I fucili garantiscono di colpire il bersaglio piA? facilmente: ammortizzano il rinculo contro la spalla, si impugnano meglio e hanno una “rosa” di dimensioni consistenti grazie al munizionamento a pallini. Per questo stesso motivo impediscono un tiro selettivo e discriminante, infliggendo danni ingenti al bersaglio. In base al tipo di munizionamento e alla distanza varia la rosa. Il munizionamento piA? adatto alla difesa personale A? a pallettoni o a palla piena.
Il fucile ha anche un maggior effetto deterrente ma veniamo ai difetti. Un fucile A? ingombrante, scomodo e difficile da manovrare in ambienti chiusi rispetto a una pistola, offre la maggiore possibilitAi?? di colpire il bersaglio ma non consente colpi precisi. Inoltre mentre una pistola puA? venire riposta in un cassetto chiuso a chiave per un fucile A? necessario l’acquisto di un armadietto blindato. La pistola insomma offre maggiore discrezione e manovrabilitAi?? sia quando A? conservata al chiuso sia quando A? portata con se.

Pistole e revolver
Per colpire un bersaglio con una pistola A? richiesta una maggiore abilitAi??, anche se il calibro .22 consente di piazzare colpi precisi anche a tiratori inesperti. Una pistola calibro .22 A? molto piA? precisa ma meno letale di una calibro 9”. Un buon compromesso A? il calibro 6.35. Tra una pistola semiautomatica e un revolver a tamburo diciamo che la prima offre una grande capacitAi?? del serbatoio (anche 15 colpi) e la possibilitAi?? di essere ricaricata molto rapidamente qualora si abbia con se un altro caricatore pieno, in difetto le semiautomatiche tendono a incepparsi soprattutto se non tenute e lubrificate con cura. Le pistole a tamburo possono contenere intorno a sei colpi, sono lente da ricaricare ma per via del loro meccanismo piA? semplice si inceppano molto difficilmente e sono piA? facili e intuitive da utilizzare. I pregi della pistola sono una estrema maneggevolezza all’interno di locali chiusi, la possibilitAi?? di piazzare colpi precisi se si A? buoni tiratori e l’ingombro minimo anche quando la si tiene addosso riposta nella fondina.

Un alternativa alle pistole e ai fucili a canna liscia sono le carabine d’assalto utilizzate moltissimo dagli eserciti e forze di polizia di tutto il mondo. Ovviamente per il mercato civile sono disponibili versioni di armi da guerra demilitarizzate o carabine corte pensate appositamente per uso di difesa personale.