Militari e cessione del quinto, come fare una scelta consapevole

0
146
militari in controluce su spiaggia

Per diversi motivi può capitare di avere bisogno di liquidità immediata, ma non sempre si ha la possibilità di ottenere un prestito. Per questa ragione, una delle soluzioni più immediate per ottenere un finanziamento è quella di considerare la cessione del quinto. In genere, il consiglio è quello di confrontare le offerte di cessione del quinto per militari: proprio le forze dell’ordine e i militari, infatti, potrebbero ottenere il finanziamento con condizioni agevolate, effettuando la cessione del quinto dello stipendio. La diversità di questa particolare forma di finanziamento risiede nel fatto che, per ottenere la somma, non è necessario avere alcuna garanzia specifica. La cessione del quinto, pertanto, si presenta come la soluzione a varie problematiche che si possono incontrare nella quotidianità. Vi sono, però, alcuni requisiti da rispettare.

Caratteristiche della cessione del quinto

Accedere al finanziamento con la cessione del quinto apporta notevoli benefici grazie alle differenze con le altre tipologie di prestito. Per quanto riguarda il rimborso, si hanno delle soluzioni differenti, perché non sarà il lavoratore a restituire il prestito, ma sarà il datore di lavoro che si occuperà della detrazione dallo stipendio per far fronte alla rata mensile. Infine, l’argomento che più di ogni altro interessa i militari è quello relativo alle motivazioni sottese al prestito. Con altre tipologie di finanziamento, ad esempio quello pluriennale fornito dall’INPS, è indispensabile provare che il prestito venga richiesto per una delle specifiche motivazioni previste dalla normativa. Al contrario, la cessione del quinto si può ottenere per qualsiasi motivo. Ma con cosa viene garantita la somma richiesta? A garanzia del finanziamento è necessario sottoscrivere l’assicurazione sul prestito obbligatoria. Inoltre, il TFR viene considerato come ulteriore garanzia, nel caso in cui il lavoratore decida di dimettersi.

Requisiti per la cessione del quinto

I militari che desiderano ottenere questa forma di finanziamento devono avere un solo requisito, ovvero essere dei dipendenti in forza, con contratto a tempo indeterminato o determinato. Nel secondo caso, però, sarà necessario rivedere periodicamente i termini del prestito in relazione alla scadenza del contratto. Uno dei motivi per cui questo contratto risulta estremamente vantaggioso, oltre all’assenza di garanzie, è quello relativo alle particolari convenzioni che avvantaggiano i militari e le forze dell’ordine rispetto ad altri dipendenti. Queste tipologie di lavoratori, infatti, potrebbero ottenere condizioni assicurative ancora più vantaggiose, oltre all’erogazione immediata della liquidità. Si tratta, infatti, di un prestito ritenuto sicuro, pertanto l’ente erogatore della somma potrebbe abbassare i tassi di interesse, certo delle garanzie offerte dal datore di lavoro.

Richiesta della cessione del quinto

I militari che desiderano ottenere un prestito con la cessione del quinto devono seguire la medesima procedura prevista per i dipendenti statali. In relazione alla documentazione, è sufficiente dimostrare di essere in forza – sono dunque necessarie le ultime due buste paga, oltre al documento d’identità. Prima di rivolgersi ad un’agenzia o ad un istituto di credito, potrebbe essere utile effettuare delle comparazioni delle varie offerte, per scegliere quella migliore dal punto di vista degli interessi richiesti. In genere, il prestito viene erogato sul conto corrente del richiedente in pochi giorni lavorativi, non appena si ha la certezza dell’identità del militare e dello stato di servizio. Seguirà poi il rimborso così come stabilito in fase di richiesta. La burocrazia, da questo punto di vista, è molto più agile e veloce rispetto alle classiche procedure bancarie seguite per i prestiti tradizionali. Motivo per cui la cessione del quinto è una delle scelte più veloci.