Nuotare con un cardiofrequenzimetro

0
146
cardiofrequenzimetro

Il nuoto A? da sempre considerato come uno sport completo, indicato per tutte le fasce d’etAi??, A? in grado di far lavorare in maniera sinergica tutti i muscoli, sia quelli degli arti superiori che quelli inferiori, oltre a mantenere elastica la colonna vertebrale e migliorare la postura senza sforzi eccessivi.

Un allenamento costante e regolare nel tempo garantisce numerosi effetti positivi su tutto il corpo, in acqua esso appare piA? leggero ed i movimenti risultano piA? semplici, il nuoto aiuta a mantenere il tono muscolare, dona flessibilitAi?? alle articolazioni, da una mano al cuore e non per ultimo aiuta a bruciare piA? velocemente le calorie.

Come praticarlo correttamente

Il nuoto ha un grande potere rilassante non solo sul corpo, ma anche sulla mente, il movimento dell’acqua attiva i centri cerebrali, ansie e tensioni si allentano e si fa il pieno di energie.

Come per gli altri sport per ottenere risultati soddisfacenti bisogna creare un piano di allenamento che tenga conto delle doti fisiche e delle proprie caratteristiche.

Per evitare di ridurre in parte l’effetto benefico dell’attivitAi?? fisica, bisogna iniziare in maniera graduale senza esagerare, specie le prime volte che si entra in acqua e per evitare quei fastidiosi dolori muscolari dopo l’attivitAi??.

Se decidete di nuotare in piscina potete affidarvi ad un bravo allenatore che saprAi?? spronarvi quando A? necessario, ma se scegliete il mare aperto come vostra palestra personale, allora avete bisogno di un cardiofrequenzimetro subacqueo.

Questo piccolo accessorio leggero e dal design accattivante generalmente ha una protezione che garantisce un’ottima resistenza in acqua per un periodo di tempo continuato, in alcuni modelli il vetro del quadrante in materiale anti graffio, A? leggermente incassato per proteggerlo maggiormente in caso di urti accidentali o sfregamenti.

A cosa serve un cardiofrequenzimetro subacqueo?

Il cardiofrequenzimetro subacqueo A? un accessorio indispensabile per coloro che decidono di praticare sport acquatici, serve per monitorare costantemente il proprio allenamento sia in piscina che in mare aperto, basta un semplice sguardo all’orologio da polso.

Impermeabile al 100%, alcuni son garantiti per profonditAi?? anche di 10 metri di pressione o piA?, puA? essere tranquillamente indossato, per registrare il battito cardiaco, la durata dell’allenamento, alcuni modelli dotati di GPS rilevano le tipologie di bracciate fatte, la cadenza media, i vari stili di nuoto e le calorie consumate.

Un grande display permette di visionare in tempo reale tutte le informazioni sui tempi, sullo stile, sulle bracciate e sulla distanza percorsa, in riferimento alla lunghezza della piscina ed al riconoscimento delle virate, inoltre collegandolo al PC si puA? visionare tutto l’allenamento, vedere gli errori ed i possibili miglioramenti.

Vari tipi di cardiofrequenzimetri subacquei

Sul mercato sono disponibili diversi modelli di cardiofrequenzimetri subacquei, i prezzi naturalmente variano in base alle prestazioni tecnologiche che offrono, proprio per soddisfare le specifiche esigenze dei vari allenamenti.

In pratica esistono due diversi tipi, quelli con fascia pettorale e quelli senza, pur essendo piA? precisi i primi a volte danno rilevazioni errate, perchAi?? possono muoversi durante i vari movimenti, i secondi sono senz’altro piA? pratici ed abbastanza precisi, i sensori ad infrarossi posizionati sotto la cassa rilevano in ogni momento il battito cardiaco.

Il loro uso A? estremamente semplice, basta inserire i dati che interessano e l’orologio inizia a registrare immediatamente i dati dell’atleta. Ed A? importante per capire come allenarsi per bruciare la massa grassa.

Vi invitiamo a dare uno sguardo per maggiori informazioni al sito specializzato su questi dispositivi www.cardiofrequenzimetro.org