Abiti da lavoro

0
86

Il look è il primo biglietto da visita che si offre di sé stessi e della propria impresa. La scelta dell’abbigliamento professionale più adatto è impostata a principi di praticità ma anche di estetica. Come scegliere l’abbigliamento più adatto? Quali caratteristiche deve avere un abito da lavoro? Quali altri criteri prendere in considerazione?

Le caratteristiche di base dell’abbigliamento professionale

Come sottolineato anche sul sito https://www.diviseprofessionali.net/it alcune caratteristiche dell’abbigliamento da indossare dipendono dal settore professionale e dalle condizioni di lavoro in cui si opera, ad esempio se si lavora all’aperto o al chiuso o a contatto con sorgenti di caldo o di freddo intense e prolungate. Vanno preliminarmente viste le norme di sicurezza specifiche per il settore e presi tut20ti gli accorgimenti di sicurezza ragionevoli anche qualora si svolgano interventi fai da te. Con questi accorgimenti si possono fare delle scelte molto diverse.

Tute da lavoro: quante cose bisogna scegliere!

Tra gli abiti professionali, le tute da lavoro sono quelle che offrono la maggiore elasticità di scelta e quindi anche… i maggiori dubbi! Si parte dalla scelta dei tessuti che è quella più importante per assicurare le migliori condizioni di lavoro. Scelti i tessuti è la volta del taglio, che riveste una fondamentale funzione estetica oltre che pratica e si arriva infine ai colori.

I tessuti giusti: i vantaggi dei capi in pile

I tessuti devono garantire resistenza, perché l’abbigliamento viene indossato tutti i giorni per svariate ore al giorno, adattabilità e facilità nella risistemazione, in modo da eliminare facilmente pieghe e sgualciture. L’abbigliamento professionale si sporca più facilmente, alcune volte ‘inevitabilmente’, per cui deve essere adatto a lavaggi frequenti. Infine, non meno importante, è economico.

I capi in pile assicurano tutti questi requisiti: si lavano bene in lavatrice, non si restringono, non si sgualciscono e in più tengono molto caldo. Il tessuto è ottimo anche per personalizzare in base ad eventuali standard aziendali: sovraimpressioni, scritte e loghi speciali, marchi aziendali.

I tagli

La scelta dei tagli dipende in parte dal tipo di lavoro che si intende svolgere ma anche dall’immagine che si vuole comunicare: abiti stretti e aderenti sono generalmente più eleganti, tanto che vengono scelti spesso nel settore della ristorazione, alberghiero, dei viaggi. Per i lavori pensanti tale regola non potrà essere seguita e si sceglierà un abbigliamento comodo e pratico.

Scegliere i colori

Il gusto cromatico può variare notevolmente da persona a persona, ma come criterio si può seguire quello dei colori caldi e dei colori freddi. I colori caldi esprimono amicizia, vicinanza, empatia mentre i colori freddi trasmettono maggiormente innovazione, professionalità, serietà. I gialli, arancioni e rossi sono generalmente colori caldi mentre i blu i verdi e i viola sono freddi. Le gamme cromatiche oggi possibili sono comunque così ampie che le scelte possibili sono quasi infinite.

La scelta delle scarpe migliori

La scarpa dipende in modo decisivo dall’ambito professionale nel quale si opera, deve sempre essere comoda e sicura, antiscivolo e possibilmente isolante. Il colore va ovviamente intonato con il vestiario che si sceglie.